Rocce montonate

« Back to Glossary Index

 

Rocce montone  Termine di origine francese (moutonnes), sono dossi rocciosi, sormontati, in passate glaciazioni, dal ghiacciaio che ha eliminato tutte le asperità; risultano in tal modo gibbosità lisce, arrotondate e striate dall’azione erosiva del ghiacciaio, sagomate nel senso del movimento della massa glaciale, scabre nella parte rivolta a valle.
Le loro dimensioni variano dal metro a qualche centinaio di metri, offrono la prova più evidente dei due meccanismi principali dell’erosione glaciale o esarazione: l’abrasione e lo sradicamento (plucking). In entrambi i casi è fondamentale la presenza di detriti rocciosi inglobati nel ghiaccio di fondo; questi derivano dalla stessa esarazione del ghiacciaio oppure, caduti sulla superficie dalle pareti circostanti al di sopra della linea di equilibrio, sono stati inglobati nella massa glaciale e attraverso le linee di flusso hanno raggiunto il fondo. In effetti il ghiaccio privo di detriti si limiterebbe a scivolare senza efficacia erosiva (Smiraglia-Guida ai ghiacciai e alla glaciologia).