Rappresentano le tracce dello sfregamento di frammenti rocciosi, inglobati nella massa di ghiaccio, contro le pareti o il fondo della valle. In questo tipo di trasporto, i ciottoli non rotolano, avendo velocità leggermente diverse l’uno dall’altro sfregando gli angoli contro le superfici di altri ciottoli o dei massi, incidendo le strie. Sono sovente confuse con le fratture della roccia (più grosse, profonde e irregolari), con i flutes (molto più grossi, con profondità d’incisione di alcuni centimetri) o con i polissoir. Le striature appaiono meglio conservate quanto più è dura la roccia originaria o quanto più recente è la loro origine